Rata è un’associazione culturale che lavora sul territorio marchigiano, nazionale ed internazionale dal 2014, organizzando eventi culturali legati al mondo del disegno contemporaneo e delle arti visive tutte. L’associazione organizza, tra le altre cose, il Ratatà festival a Macerata, il festival di fumetto, illustrazione, editoria indipendente che è diventato un festival di riferimento nel settore delle Arti visive.

Ratatà nasce dalla collaborazione di artisti, fumettisti, illustratori, case editrici, spazi sociali. Questo festival è il frutto di una vera e propria cooperazione sociale tra diverse realtà e soggettività che hanno come obiettivo riportare la centralità della cultura e della socialità nella vita di tutti i giorni. Ratatà si snoda in modo virale in molti spazi della città, per ridisegnare lo spazio urbano e la sua fruizione. Pensare, infatti, una città che sia attraversata da eventi che possano mostrare la necessità di fare cultura come fattore di crescita sociale. Una città che sia il luogo della produzione e non una infinita teoria di spazi chiusi. Una città che viva di beni e luoghi comuni, specularmente opposti ai non-luoghi del consumo passivo che erodono terra e saperi, una città vissuta da una comunità che vuole riprendersi il proprio tempo ed il proprio spazio, nelle diverse e multiformi esperienze.
Giunto ormai alla sesta edizione nel 2019, si pone come giovane veterano tra i festival indipendenti/artistici a livello europeo, portando nella piccola provincia un concentrato multiculturale degno di una metropoli.

Grazie al sostegno dei locali partner, delle associazioni che hanno collaborato, del Comune e dei sostenitori della campagna di crowfunding, la città si riempie di esposizioni di artisti nazionali ed internazionali.